Concerto per l'AIL

Scuola Grande San Giovanni Evangelista

In collaborazione con Associazione Zonta International

Venerdì 9 aprile 2010, ore 21

Scuola Grande S.Giovanni Evangelista – Venezia


Lorenzo Regazzo, basso

Matteo Liuzzi, contrabbasso

Interensemble Serenade

Mirko Schipilliti, direttore

 

Musiche di Maurice Ravel e Wolfgang Amadeus Mozart

PROGRAMMA:

Maurice Ravel

Pavane pour une infante defunte
 

da "Ma mere l’oye":

– Pollicino

– Pavana della bella addormentata nel bosco

I dialoghi della bella e la bestia

 

Wolfgang Amadeus Mozart 

Così dunque tradisci–Aspri rimorsi atroci

recitativo e aria per basso e orchestra K432
 

 Per questa bella mano

 recitativo e aria da concerto per basso, contrabbasso concertante e orchestra K612

 

Se vuol ballare

aria da “Le nozze di Figaro”
 

Tutto è disposto – Aprite un po’ quegli occhi

recitativo e aria da “Le nozze di Figaro”
 

Sinfonia n.40 in sol minore K550 (2a versione)
 

Per la terza volta, l’AIL in collaborazione con Zonta International, col sostegno del Comune di Venezia-Assessorato alla Cultura, promuove presso la Scuola Grande S.Giovanni Evangelista a Venezia il concerto benefico a favore del centro oncoematologico pediatrico dell’ospedale di Padova, centro regionale di riferimento per le leucemie, i linfomi e i mielomi dell’infanzia. All’iniziativa hanno sempre preso parte con grande generosità artisti veneti di fama internazionale come Sara Mingardo, Domenico Nordio, Piero Toso. Quest’anno sarà la volta del veneziano Lorenzo Regazzo, basso veneziano, fra i migliori interpreti del repertorio fra ‘700 e ‘800, in particolare del barocco, di Mozart e Rossini, recentemente impegnato alla Fenice in Agrippina di Handel e Barbiere di Siviglia di Rossini.

L’orchestra sarà nuovamente diretta da Mirko Schipilliti, musicista, direttore d’orchestra e medico.

Il programma offre sempre una speciale dedica al mondo dell’infanzia, ora con la musica di Ravel, sia nella celeberrima Pavana per una principessa morta (omaggio a chi non è riuscito a guarire) che in una selezione da Ma mere l’oye, i famosi brani ispirati a I racconti di mia mamma l’oca di Perrault (un sorriso e una speranza per tutti i bambini). Anche la musica di Mozart – bambino prodigio – occupa un ruolo determinante, in una serie di brani concentrati sulla maturità matura del grande compositore. Insieme alla celeberrima sinfonia n.40 (nella seconda versione con i clarinetti), quattro le arie cantate da Regazzo, due rarità (l’aria da concerto Così dunque tradisci-Aspri rimorsi atroci e l’aria con contrabbasso concertante Per questa bella mano) insieme a due estratti da Le nozze di Figaro.

L’obiettivo non è solo raccogliere fondi per la ricerca, ma soprattutto riuscire a sensibilizzare l’attenzione pubblica su queste difficili malattie e sul ruolo importante della famiglia nell’assistenza ai bambini.

Come arrivare: