Regata Storica 2014

Regata Storica 2014

La storia dell'AIL si fa "Storica"

Domenica 7 settembre 2014, dalle ore 16.00

Ore 17:40 REGATA DELLE CAORLINE A SEI REMI SPONSORIZZATE DALL’AIL VENEZIA
Apprezzando il grande impegno di tutti i regatanti, come quello dei nostri volontari,
l’AIL Venezia premia l’equipaggio vincitore della regata delle caorline

Prologo della regata storica (filmato del 30 agosto 2014)

L'AIL si fa Storica (filmato di VeniceSkyline, 9 ottobre 2014)

La nostra sezione è nata il 19 settembre 1994 e si è sviluppata autonomamente, ma anche contestualmente, alla divisione di Ematologia costituita nello stesso anno presso l’Ospedale Civile di Venezia.
L’ematologia ha cambiato più volte sede, nei primi anni all’interno dello stesso Ospedale Civile SS. Giovanni e Paolo, in seguito anche all’Ospedale Umberto I di Mestre e infine, negli ultimi sei anni presso l’Ospedale dell’Angelo di Mestre, mantenendo una struttura di Day Hospital al Civile di Venezia. Attualmente è in fase di rapida crescita l’attività di trapianto di midollo e le stesse dimensioni del reparto si stanno ampliando e nuovi spazi saranno inaugurati nel prossimo ottobre.
La sezione provinciale AIL Venezia si è strutturata in gruppi per meglio aderire alla particolarità territoriale della provincia (Pramaggiore e Veneto Orientale, Dolo e Riviera del Brenta, Chioggia, Mestre e Centro Storico).
Numerosi sono gli scopi e le attività che perseguiamo, al pari delle altre 80 sezioni provinciali dell’AIL - costituita a Roma 45 anni fa - che coprono tutto il territorio nazionale.
Con il vostro appoggio ci dedichiamo al sostegno e all’aiuto economico dei malati nelle terapie e nei trapianti di midollo osseo; a fornire conforti per i degenti; a rendere disponibili residenze temporanee; a garantire il mezzo di trasporto presso il luogo di cura; ad agevolare il disbrigo delle pratiche sanitarie e amministrative; ad assistere i pazienti in degenza e day hospital; ad attivare servizi di assistenza domiciliare; a erogare borse di studio e contratti a medici, ricercatori, personale organizzativo, sanitario e di sostegno ai pazienti; a dotare i Centri di Cura di sussidi e strumentazioni mediche e di laboratorio e pubblicazioni scientifiche.
Le nostre sezioni, che non godono di finanziamenti pubblici (salvo il 5xmille), raccolgono fondi con iniziative tradizionali come le Uova di Pasqua e le Stelle di Natale, ma anche organizzando altre manifestazioni di diversa natura: sportive (“Progetto Itaca”, giro d’Italia in barca a vela; tornei di Rugby Touch, Calcetto, “Memorial Spanio” corsa non competitiva e altre), di spettacolo (concerti, sfilate di moda, rappresentazioni teatrali, festival di danza), culturali (mostre d’arte, presentazioni di libri) e di sensibilizzazione (cene sociali, incontri con la popolazione e le istituzioni) e convegni scientifici anche di rilevanza mondiale.
Dobbiamo correre più veloci della malattia e il nostro trofeo sono i sorrisi di chi ce l’ha fatta.
Quest’anno contiamo anche sulla forza delle braccia dei regatanti delle caorline, perciò possiamo ben dire: AIL è Storica!